buona pasqua

e’ tempo, ora, di risveglio
e’ tempo, ora, di rinascita
il passaggio dal buio alla luce
ci ricorda il rinnovamento
che siamo chiamati a fare in noi
in sintonia con la terra
come le gemme sugli alberi
affrontiamo il passaggio
e’ tempo di pasqua, ora.

buon solstizio di primavera

che la primavera arrivi nel cuore di ognuno di noi

in questa giornata davvero speciale

dove il solstizio coincide con il venerdi’ santo

e con il plenilunio 

magiche energie ci avvolgono

e anche se il cielo oggi ci regala pioggia e freddo

che il sole sia nei nostri cuori 

 

4360a6bc6e92518c8975684d9ff4e366.jpg

 

non si puo’ votare il meno peggio


FATE VINCERE IL NON-VOTO !
Non si può votare il meno peggio.
Chi vota il meno peggio legittima il peggio.
Se non possiamo scegliere il candidato con l’attuale sistema elettorale … rifiutando la scheda elettorale non legittimiamo nessun partito!

Se votate scheda bianca o nulla perché non vi sentite rappresentati da nessun partito, in realtà, favorirete il partito con più voti.

Infatti anche i voti bianchi o nulli entrano nel calcolo del premio di maggioranza, favorendo chi ha preso più voti.

C’è però un modo di astensione che consente di non far attribuire il proprio non-voto al partito di maggioranza.

1) ANDARE A VOTARE, PRESENTARSI CON I DOCUMENTI + TESSERA ELETTORALE E FARSI VIDIMARE LA SCHEDA

2) ESERCITARE IL DIRITTO DI RIFIUTARE LA SCHEDA (DOPO VIDIMATA), dicendo: “Rifiuto la scheda per protesta, e chiedo che sia verbalizzato”

3) PRETENDERE CHE VENGA VERBALIZZATO IL RIFIUTO DELLA SCHEDA

4) ESERCITARE IL PROPRIO DIRITTO METTERE A VERBALE UN COMMENTO CHE GIUSTIFICHI IL RIFIUTO (ad esempio “Nessuno dei politici inseriti nelle liste mi rappresenta”).

Il segretario dell’Ufficio elettorale che rifiuta di inserire nel processo verbale o di allegarvi proteste o reclami di elettori è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa sino a € 2.000,00 [Testo Unico delle Leggi Elettorali – D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 – Art. 104 – Par. 5].

Tale sistema oltre a rallentare e rendere difficoltose le operazioni di voto e scrutinio (è obbligatorio compilare infatti per ogni scheda rifiutata un apposito verbale) rende inattribuibile il voto, in quanto la legge consente solo l’attribuzione delle schede contenute nell’urna al momento dell’apertura della stessa, creando una discrepanza tra percentuale votanti e voti attribuibili e di conseguenza un problema di difficile, se non impossibile attribuzione (specie se il fenomeno raggiungesse quote notevoli) di seggi, infatti in linea teorica (non è mai successo) se la quantità di schede rifiutate raggiungesse la quota di voti necessaria per l’attribuzione di un seggio, tale seggio non potrebbe essere attribuito.

Per essere più chiari facciamo un esempio paradossale:

Se il 99% degli italiani rimane a casa e l’1% vota veltrusconi… risulterà che veltrusconi ha vinto con il 100% dei voti: quel 99% ha fatto il gioco di veltrusconi!

se il 99% degli italiani si avvale del diritto di rifiutare la scheda… risulterà che il 99% degli italiani non si sentono rappresentati da veltrusconi e non legittimano di fatto nessun partito.

 Diffondi il messaggio!  www.Astensione.org

il fiore di loto

Affonda
le sue radici
nel fango
si allunga
nell’acqua
cristallina
e si spinge
su
in cerca
della luce
e del sole.
Per galleggiare
leggero
a fior d’acqua.
il fango
non
l’ha trattenuto
l’acqua
l’ha lasciato
fluire.
Ed ora
libero
ci dona
i suoi
piu’ bei
colori.

e2538acac0d20ad4fb0c4f0a4fd1241c.jpg
 
scatto e scritto di terry 

premio dieci e lode

Premio D Lode

9e2a9c77b0754aa08f9bb9d6eb5d0e11.jpgMi è stato assegnato un premio, da Gabry 

con la seguente motivazione:

Terry. perche’ e’ capace di comunicare attraverso i suoi scatti
 
grazie di cuore gabry per il premio, grazie per la tua disponibilita’ e dolcezza, grazie per la tua amicizia.
 
Mi e’ diffcile assegnare il premio solo a qualcuno
quindi lo assegno a ogni mio contatto nessuno escluso.
e vi lascio un mio scatto come regalo…. come dice gabry parla per me.
 
27c90a9a5403849353af6607df9374d1.jpg

 

—————————————————————————————————–

                                             Il regolamento del Premio D eci e lode qui sotto.

Come si assegna?Chi ne ha ricevuto uno può assegnarne quanti ne vuole, ogni volta che vuole, come simbolo di stima a chiunque apprezzi in maniera particolare, con qualsiasi motivazione (è o non è abbastanza elastico e libero?!) sempre che il destinatario, colui o colei che assegna il premio o la motivazione non denotino valori negativi come l’istigazione al razzismo, alla violenza, alla pedofilia e cosacce del genere dalle quali il “Premio D eci e lode” si dissocia e con le quali non ha e non vuole mai avere niente a che fare.Le regole:

– esporre il logo del “Premio D eci e lode”, che è il premio stesso, con la motivazione per cui lo si è ricevuto; è un riconoscimento che indica il gradimento di una persona amica, per cui è di valore;

– linkare il blog di chi ha assegnato il premio come doveroso ringraziamento;

– se non si lascia il collegamento a questo post già inserito nel codice html del premio provvedere a linkare questa pagina;

– inserire questo regolamento;

premiare almeno un blog aggiungendo la motivazione.

Queste regole sono obbligatorie soltanto la prima volta che si riceve il premio per permettere la sua diffusione, ricevendone più di uno non è necessario ripetere le procedure ogni volta, a meno che si desideri farlo. Ci si può limitare ad accantonare i propri premi in bacheca per mostrarli e potersi vantare di quanti se ne siano conquistati. Si ricorda che chi è stato già premiato una volta può assegnare tutti i “Premio D eci e lode” che vuole e quando vuole (a parte il primo), anche a distanza di tempo, per sempre. Basterà dichiarare il blog a cui lo si vuole assegnare e la motivazione. Oltre che, naturalmente, mettere a disposizione il necessario link in caso che il destinatario non sia ancora stato premiato prima.

magia femminile

Una prato di erica rossa
il rumore del

mare sulla scogliera
fa da  sottofondo al vento
che canta una melodia.
Ci raccontano di riti antichi
di fuochi nella notte
di danze magiche
Il potere della dea
sa di saggezza e conoscenza
porta accoglienza e delicatezza
e ci insegna che il potere femminile
e’ altra cosa dall’arroganza
e la prevaricazione.
Come l’energia della luna
e’ dolce  e delicata
accogliente e materna
non brucia ma accarezza lievemente. 

 
 
2d6917e13b5d677a73d2a5dbed82fa87.jpg

colorando

un seme nel mio giardino

portato dal vento 

bagnato dalla rugiada

della notte

lo scatto per fermarlo

oltre la mia memoria

pochi colori

per giocare 

 

4479e978ba9403a4d61c83f76723a9cc.jpg
8a5f4efce69c28cf3dbd2e29d5374373.jpg
778b4e801e1b307dbf4c1a17cd1b0f19.jpg
a05a1bafb5d180e9b86a6c5ef09805ea.jpg