the end

ho aperto questo blog due anni fa

due anni di sorrisi e di solidarieta’

di scazzi e schifezze….

ho trovato delle spalle su cui piangere quando la vita stava diventando davvero dura

ho trovato compagni di merende con cui fare due risate

ho trovato molti conoscenti  qualche stronzo  e un po’ di buoni amici

ma ora per me e’ tempo di mettere la parola fine

questo film finisce qui senza storie senza se senza ma

perche’ se qualcosa diventa una dipendenza non fa per me e devo troncare 

: 

finisce non a causa della piattaforma o di qualcuno

finisce per ragioni mie

finisce perche’  devo fare altro nella vita 

! 

un grazie di cuore a tutti coloro che sono passati di qui, un sorriso a chi si e’ fermato

un abbraccio a chi ha superato il blog e cercato un contatto piu’ diretto

un bacio a chi ha superato anche il virtuale e conosce la mia voce

 

? 

probabilmente tornero’

ma sara’ in maniera completamente diversa

e strettamente legata alle cose che faccio

il che vuol dire che pochi o nessuno mi leggera’ ma va bene cosi

 

;

 

au revoir 

. 

sole

tra la nebbia
un raggio
si fa strada
un raggio
di luce nuova
..e
lentamente
i contorni
si fanno
piu’
nitidi
i rami
degli alberi
si allungano
verso
il cielo
e un raggio
di sole
mi scalda.

scritto e scattato da terry

guardando il sole

tre ottobre duemilasette

la tela del ragno

e torna a volte
quella leggera nebbia
che si impossessa di me
cosi’ all’improvviso
sentivo di averla vinta

e che non potesse  piu’ tornare a farmi visita

ma
silenziosa come il piu’ velenoso dei serpenti
strisciando con voce suadente
mi avvolge
basta nulla una parola detta o non detta
un pensiero che affiora
e la tela comincia
a ingabbiarmi nuovamente
………………………..

ragnoma passa  …domani passa
terry quattro ottobre duemilasette

AD OGNUNO LE PROPRIE SCELTE

                         I DUE LUPI

Un anziano pellerossa Cherokee stava dando ai suoi nipoti degli
insegnamenti circa la vita.
“Dentro di me c’e’ un combattimento. E’ un combattimento terribile tra
due lupi.
Un lupo rappresenta la paura, la rabbia, l’invidia, il rincrescimento,
l’avidità, l’arroganza,
l’autocommiserazion
e, il risentimento,
l’inferiorità
, le bugie, l’orgoglio e la boria.
L’altro lupo sostiene la gioia, la pace, l’amore, la speranza, la
condivisione, la serenità, l’umiltà, la gentilezza, la benevolenza,
l’amicizia, l’empatia, la generosità, la verità, la compassione e la
fede.
La stessa lotta è dentro di voi ed anche di ogni altro essere umano”.
I bambini ci pensarono per qualche minuto, poi uno di essi chiese al
nonno: “Quale lupo vincerà?”
Il vecchio Cherokee rispose semplicemente:
“Quello che io nutrirò.”

df8c82b3aa7b14b446c234a181ee2a4c.jpg