perdersi

un cielo grigio che sembra aspettare

il profumo della terra bagnata

durante i nostri passi sguardi silenziosi

per non interrompere una magia nuova

eb408a86261a30f0aab23310128c694d.jpg

 

una magia che sa di canti di uccelli

e di spari lontani

di pioggia che si fa quasi nebbia

per permetterci di nasconderci tra il giallo e il rosso della vite

03847cee1dde087e398a882c0b6eeaaf.jpg

 

promessa di sapori antichi

che si scopre improvvisa tra i filari

in cui furtivamente ci infiliamo

per rubare immagini che sono gia’ nel nostro cuore

e un sorriso ci rapisce in attesa del sole

b62dec4457bb1bb393e53c4d11796f95.jpg

 

terry ventisette ottobre duemilasette

alice belcolle

langhe

1dfe77b9bed07461ed4762413eb27ba2.jpg
la collina di Gaminella,
un  versante lungo e ininterrotto di vigne e di rive,
un pendio cosi’ insensibile
che alzando la testa non se ne vede la cima
“la Luna e i Falò”
cesare pavese 

saro’ assente

me ne vado per un po’ di giorni

vado ad immergermi nella nebbiolina delle langhe

tornero’ con almeno un chilo in piu’

con del buon vino

e con tantissime foto

8effb2ba5b717eccb941261c00a5c3e9.jpg

 

 

au revoir 

 

scie chimiche

cosa sono???

sono semplici scie di condensazione o qualcosaltro???

sempre piu’ spesso  formano griglie e disegni nei nostri cieli…  permangono  in cielo molto e dissolvendosi formano una nebbia una sorta di leggera nebbia

cosa sono?

6ba08911193eaedd92f32c521c9381c9.jpg
7facb05b7a00e19d63b025e13d80950b.jpg

 foto scattate dalla mia finestra

cielo di casa mia

 Ci piaceva pensare che il cielo fosse l’ultimo spazio di libertà lasciatoci: nuvole che ci facevano sognare. Ora ci appaiono strizzate, prive di massa, come inutile cotone. Finte. Anche il cielo è prigioniero del follia umana.

* * * * * *

http://sciechimiche-zret.blogspot.com

http://www.sciechimiche.org

stupirsi ancora

spazi di meraviglia
ingabbiati nel consueto
sfuggono al nostro presente

li ricerco con il cuore
di un bimbo
con il naso all’insu’

 

ovvieta’ ripostate perche’ ho voglia di essere bambina

terry

venti ottobre duemilasette

arrivederci

potevo scrivere mille parole per raccontare dei tuoi 90 anni di vita e del nostro  vivere assieme

scelgo il silenzio

il silenzio che tu hai sempre preferito ,

il silenzio che ha  accompagnato la tua vita e i nostri giorni

4b47d65919d7fe2e034d12bf6efb78ff.jpg

 ciao giulia

tarocco story number two

Una notte magica di luna piena…, una stanza profumata di incensi.
Un tavolino di legno e un vecchio mazzo di tarocchi marsigliesi.
Una luce nella stanza semibuia illumina per un attimo me e il mazzo di carte consumate dall’uso…… e come per magia il mazzo prende vita……….
Si muovono le carte degli Arcani Maggiori, improvvisano una danza magica. Giocano tra loro e poi d’improvviso si fermano e muovendosi alcune escono dal mazzo e cominciano a raccontare una storia:

Passa il CARRO inghirlandato a festa:
“Viaggio” mi dice ” attraverso ogni luogo, polverizzo gli orizzonti, affronto ogni impresa senza paura! Oggi sono qui per far salire gli Amanti
con loro porto a spasso la gioia di vivere, la felicita’, il piacere di amare.
Li porto lungo la vita per far conoscere la gioia della vita anche nelle circostanze negative, per soffiare nella mente di ognuno la consapevolezza delle vibrazioni d’amore.
Lassu’ la LUNA e il SOLE

guardano gli amanti e ognuno porta loro un dono: l’energia femminile e argentea e l’energia maschile e dorata. L’attivita’ e la ricettivita’ due doni importanti illuminano il carro e gli amanti persi nel loro amore.
Corre il carro verso la TORRE, porta gli amanti al loro tempio, al loro altare. Qui proprio qui!! esplode l’energia dell’unione scuotendo come un uragano tutto il loro essere.
Ma ecco un baccano lontano, suoni di mortaretti, grida e canti…….. e’ il MATTO che spunta inaspettato tra mille piroette e mille sberleffi, scompiglia le carte, le mette sotto-sopra: la luna nella torre, gli amanti in cielo, il sole nel carro……….
Per ricordarci che c’e’ sempre un altro modo di vedere le cose.
Per ricordarci di non aver paura di rompere le gabbie….qualsiasi esse siano!!!!!!!

616c3ea56ccd41c55e35b551f8f12693.jpg

scritto e disegnato da terry

quattordici ottobre duemilasette

 

eravamo uno

la candela

ad illuminare la stanza

solo noi tre

inaspettatamente

una visione

comune

terra acqua 

il mare

che ci culla

un respiro

unico 

 

c074f96f7cc48774a46ee984ff5f41ef.jpg
ovvieta’ dedicate
a giuliana e gianfranco 
undici ottobre duemilasette 

andare

andare

passo dopo passo 

senza aspettative

senza l’attesa

di mete finali 

 andare

e

godere

di ogni

piu’ piccolo incontro

un filo

d’erba verde

un fiore

colorato

il sorriso

di uno sconosciuto

andare 

66c9425293cc2a98fd001f975ab76e77.jpg

 

 ovvieta’ in bicicletta

di terry

otto ottobre duemilasette 

frutti autunnali

scampoli
di attimi
persi nei colori autunnali,
il succo dolce
del melograno
assaporato
chicco dopo chicco
rivoli rosso carminio
scivolano
sulla tua pelle
che sfioro
lentamente
in
giochi di labbra
profumate
di uva fragola
e
si specchiano
i nostri corpi
nel verde lucido
delle foglie del giuggiolo
a97331ac8ff10a257c0ef472d23f1097.jpg
ovvieta’ autunnali
scritte e scattate da terry
sei ottobre duemilasette