blog

                   

Ho aperto questo blog per scrivere, trovavo simpatico e piacevole poter lasciare i miei scritti, le mie sensazioni non piu' su un foglio bianco ma in rete.
Devo dire che era anche emozionante vedere le parole che avevo messo assieme li' sul video.. sono sempre stata una persona un po' introversa che difficilmente, almeno per il passato, esternava i suoi sentimenti, le sue sensazioni piu' intime, e vederle li' scritte non era affare da poco.
Ma l'emozione e' aumentata quando sono cominciati i primi commenti, pochi, un paio all'inizio…poi aumentavano e non solo, alcuni blogger tornavano a leggermi, qualcuno faceva pure i complimenti e mi piaceva caspita se mi piaceva!!
Ma non avrei mai pensato che potesse anche diventare coinvolgimento, che avrei potuto trovare anche degli amici, che avrei potuto trovare un pensiero felice, che avrei poituto trovare un sorriso nei giorni piu' bui, e un risata condivisa.
Grazie a tutti quelli che sono passati, a quelli che sono tornati e a quelli davvero speciali che si sono fermati.

un bacio

SE potessi esprimere un solo desiderio…………… uno solo, non chiederei milioni, ne oggetti di lusso, niente macchinone o vestiti firmati. Non chiederei viaggi esotici…….fughe nel futuro o nel passato.Non vorrei gioielli ori o diamanti vorrei solo e unicamente un bacio!

              

…………… ma che sia un bacio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!

reiki

                                                  

REIKI………..REI-KI
ENERGIA VITALE UNIVERSALE.
Oggi inizio al reiki tre nuove persone, e come sempre sento su di me la responsabilita' di questo. Ma e', per me, anche una grande emozione.
Donare il reiki e' un atto d'amore e questo mi rende felice. In un momento per me  bello spero di riuscire a trasmettere l'energia e l'amore che sento ora in me.
NAMASTE

                                         

petizione contro la pena di morte per salvare stanley williams

 
  Contro la pena di morte: raccolta di firme per salvare Stanley Williams
 

STANLEY




Stanley Williams ha passato gli ultimi 26 anni scrivendo libri per ragazzi che raccontano l'inferno delle gang di strada per convincere i giovani a sfuggire alla spirale della violenza e dell'autodistruzione. È stato cinque volte candidato al premio Nobel per la Pace. La sua esecuzione è prevista per il prossimo 13 dicembre. Williams è stato condannato per quattro omicidi nel 1979 quando era capo della gang dei Crips, responsabile di numerosi crimini. Durante la sua detenzione ha predicato e lavorato dal carcere di San Quintino per arrivare ad una pacificazione tra le bande del ghetto nero e ha scritto appunto cinque libri per spiegare ai figli del ghetto che la violenza è esattamente ciò che il mondo degli oppressori usa per mantenere viva l'oppressione. Su questo sito è possibile firmare una petizione al governatore della California Arnold Shwarzenegger per salvarloAnche in Virginia, intorno al 30 novembre, è prevista un'esecuzione che sarà la millesima nella storia degli Stati Uniti. Proprio il 30 novembre sarà la giornata mondiale contro la pena di morte. In quell'occasione oltre 300 città del mondo, 30 capitali, nei cinque continenti si collegheranno con Roma e daranno vita alla più grande mobilitazione internazionale finora mai realizzata per fermare nel mondo tutte le esecuzioni capitali. L'iniziativa è della comunità di S. Egidio che da quattro anni ha lanciato, da Roma, questo progetto di pace. Il numero delle città coinvolte è cresciuto di anno in anno, si è passati da 65 città ad una rete mondiale in crescita e che quest'anno toccherà centri importanti come Los Angeles, San Francisco, Berkeley, Barcellona, Londra, Bruxelles, oltre che Firenze, Roma, Napoli e gran parte d'Italia e d'Europa. Le principali organizzazioni per i diritti umani e la Coalizione mondiale contro la Pena di morte sostengono ufficialmente l'iniziativa.

Il coinvolgimenti di tanti paesi e l'interesse di numerose associazioni testimonia come quello della pena di morte sia un tema molto sentito in diversi parti del mondo. Le storie e i dati che ci giungono quotidianamente mostrano come la pena capitale sia una realtà ancora troppo presente nel nostro pianeta. I paesi in cui è in vigore sono spesso al centro di polemiche per il mancato rispetto dei diritti umani, ma questo non sempre è sufficiente a condannare la brutalità di questo strumento di punizione. Qualcosa sta cambiando, in Africa, ad esempio, il Senegal ha abolito la pena di morte e alcuni paesi si incamminano verso una moratoria e l'abolizione per legge. In Asia, la Corea, Taiwan, il Giappone, vedono cambiamenti importanti a livello legislativo e dell'opinione pubblica, ma scenari opposti si presentano in California, dove, appunto, l'esecuzione di Williams va in direzione contraria

 

STANLEY




Stanley Williams ha passato gli ultimi 26 anni scrivendo libri per ragazzi che raccontano l'inferno delle gang di strada per convincere i giovani a sfuggire alla spirale della violenza e dell'autodistruzione. È stato cinque volte candidato al premio Nobel per la Pace. La sua esecuzione è prevista per il prossimo 13 dicembre. Williams è stato condannato per quattro omicidi nel 1979 quando era capo della gang dei Crips, responsabile di numerosi crimini. Durante la sua detenzione ha predicato e lavorato dal carcere di San Quintino per arrivare ad una pacificazione tra le bande del ghetto nero e ha scritto appunto cinque libri per spiegare ai figli del ghetto che la violenza è esattamente ciò che il mondo degli oppressori usa per mantenere viva l'oppressione. Su questo sito è possibile firmare una petizione al governatore della California Arnold Shwarzenegger per salvarloAnche in Virginia, intorno al 30 novembre, è prevista un'esecuzione che sarà la millesima nella storia degli Stati Uniti. Proprio il 30 novembre sarà la giornata mondiale contro la pena di morte. In quell'occasione oltre 300 città del mondo, 30 capitali, nei cinque continenti si collegheranno con Roma e daranno vita alla più grande mobilitazione internazionale finora mai realizzata per fermare nel mondo tutte le esecuzioni capitali. L'iniziativa è della comunità di S. Egidio che da quattro anni ha lanciato, da Roma, questo progetto di pace. Il numero delle città coinvolte è cresciuto di anno in anno, si è passati da 65 città ad una rete mondiale in crescita e che quest'anno toccherà centri importanti come Los Angeles, San Francisco, Berkeley, Barcellona, Londra, Bruxelles, oltre che Firenze, Roma, Napoli e gran parte d'Italia e d'Europa. Le principali organizzazioni per i diritti umani e la Coalizione mondiale contro la Pena di morte sostengono ufficialmente l'iniziativa.

Il coinvolgimenti di tanti paesi e l'interesse di numerose associazioni testimonia come quello della pena di morte sia un tema molto sentito in diversi parti del mondo. Le storie e i dati che ci giungono quotidianamente mostrano come la pena capitale sia una realtà ancora troppo presente nel nostro pianeta. I paesi in cui è in vigore sono spesso al centro di polemiche per il mancato rispetto dei diritti umani, ma questo non sempre è sufficiente a condannare la brutalità di questo strumento di punizione. Qualcosa sta cambiando, in Africa, ad esempio, il Senegal ha abolito la pena di morte e alcuni paesi si incamminano verso una moratoria e l'abolizione per legge. In Asia, la Corea, Taiwan, il Giappone, vedono cambiamenti importanti a livello legislativo e dell'opinione pubblica, ma scenari opposti si presentano in California, dove, appunto, l'esecuzione di Williams va in direzione contraria

gioco

Giocano i miei pensieri
con emozioni che pensavo perdute.

Giocano le mie emozioni
con sogni confusi tra realt' e irrealtà.

Giocano i miei sogni
come nuvole in un cielo sempre piu' azzurro.

Giocano le nuvole
a nascondino con il sole.

Gioca il sole
con il tuo sorriso.

Giocano le nostre mani
in un intreccio sempre piu' complice.

Giocano i nostri corpi
in colori che danzano solo per noi.

monte sole

Ho molti ricordi legati alla musica. Canzoni, concerti hanno accompagnato la mia vita. Ma c'e' un ricordo speciale di musica ed emozioni:
MONTESOLE……PGR……..PER GRAZIA RICEVUTA
Un articoletto su repubblica…ci guardiamo…"si va?"…."come si fa a non andare?" E partiamo, io,ambra e levis……….. partiamo per la montagna bolognese. non sappiamo che ci sarà. sappiamo che ci sono i PGR (emanazione, evoluzione, trasformazione dei CSI).,e c'e' Marzabotto. Si va….. Al paese dei pulmini gialli dello scuola bus ci portano su, la' dove c'era il borgo raso al suolo dai tedeschi. Saliamo verso la montagna riempiendo i pulmini gialli. Una vallata ci fa da platea e da tribuna…. tribuna speciale… posto d'onore tra l'erba e i sassi. E sotto il palco: niente effetti speciali, niente laser, neinte fumo, niente luci colorate……….ma un palco di legno, un pianoforte e le candele. Quanti siamo? mille, duemila, cinquemila???? ma molti di piu' affollano questa valle, siamo solo ospiti per una sera, attorno si sentono gli echi di altre persone che cinquant'anni fa involontariamente sono entrati a far parte della storia. Donne, bambini, anziani diventati protagonisti ….. abitanti di un borgo quassu' fra le montagne. E la musica di spande tra i monti, fra questo silenzio che siamo venuti a interrompere per poche ore. la voce di Giovanni Lindo rieccheggia: i giovani in silenzio guardano, ascoltano cercando di capire. Non avremmo voluto finisse quella serat.a.. non avremmo voluto lasciarvi di nuovo soli. Ma abbiamo lasciato un pezzetto di cuore, li' tra i monti, tra il silenzio…quella sera.
MONTESOLE 29 GIUGNO 2001
Una serata della memoria, per la memoria. Il secolo, quello breve, appena terminato. Noi, noi che solo per essere arivati dopo abbiamo gia' ricevuto una grazia.
PGR PER GRAZIA RICEVUTA
        

                                              

cosi’ son io

Al clamore preferisco il silenzio e le parole sussurrate
amo le essenze leggere e sensuali, le atmosfere un po' rarefatte,
la luce delle candele e la musica un po' soft.
Mi ritrovo nella nebbia, che a volte sento come una madre protettiva,
nellala luce della luna in una notte di plenilunio
accogliente e materna.
Un bicchiere di rum
bevuto ascoltando un disco del vecchio tom waits.
Un film in bianco e nero
Ricordo con nostalgia le vecchie sale dei cinema
gente in piedi e il fumo che bruciava gli occhi.
Mi piace avvolgermi di colori
l'azzurro per notti dolcissime
arancio con sfumature vermiglie
per notti infuocate……..
il giallo per giocare con il sole
e il violetto per avvolegrmi nel tutto.
Cosi' son io……..a volte posso sembrare triste e maliconconica
ma amo la vita
la amo in ogni presenza
ed oggi vi regalo il mio piu' bel sorriso
colorato di arcobaleno.

                                            

per……

Fra le dune scivolando come in viaggio stò cercando
nuove destinazioni

libere da confini Oasi e miraggi avvistando fra le dune riscoprendo semplici convinzioni libere emozioni. Fra le dune scivolando ci orientiamo ascoltando. Siamo noi e il nostro canto. Siamo noi, come un canto canto d'amore

Testi di Antonella Ruggiero

                                         

Dopo un conceerto bellissimo di Antonella Ruggiero.

si danza

 

                                               BASTA TRISTEZZE

                                                              OGGI SI SORRIDE

                                 
                                       OGGI……………… ………SI DANZA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! !!





L'ANIMA DEL FILOSOFO VEGLIA NELLA SUA TESTA

L'ANIMA DEL POETA VOLA NEL  SUO CUORE

L'ANIMA DEL CANTANTE VIBRA NELLA SUA GOLA

L'ANIMA DELLA DANZATRICE VIVE IN TUTTO IL SUO CORPO.

K. Gibrian